02 lug 2010

Tranquillità dell'esistenza

"... per non perdere la tranquillità dell' esistenza con mali incerti o indeterminati, dobbiamo abituarci a considerare i primi come se non dovessero mai venire e i secondi come se avessimo la certezza che non arriveranno presto."
[cit. Schopenhauer]

Nessun commento: